Pandoro

Ingredienti per 8/10 persone:

200 gr di farina di frumento comune, 200 gr di farina manitoba, 170 gr di burro a temperatura ambiente, 2 uova intere, 300 gr di zucchero a velo, latte intero fresco a temperatura ambiente q.b, 10 gr di sale marino fino, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 30 gr di lievito di birra fresco a cubetti.

Preparazione:

Mescola con cura le due farine e accompagnale a qualche cucchiaio di latte non freddo, intanto inizia a sciogliere il lievito di birra e uniscilo alla farina. Sbatti le due uova intere ed aggiugi il latte necessario così otterrai un impasto elastico e abbastanza sodo che dovrai lavorare per almeno trenta minuti. Prendi una terrina e ungila con del burro, lascia riposare l’impasto coprendolo con la pellicola trasparente per circa tre ore o almeno fino a quando non avrà triplicato il suo volume. Terminata la lievitazione riprendi l’impasto e sulla tavola spalma il burro ammorbidito con lo zucchero a velo, passaci sopra l’impasto e muovi orizzontalmente al tavolo da lavoro fino a quando tutto il burro e lo zucchero a velo non saranno totalmente assorbiti dall’impasto. Questa procedura non troppo difficile da eseguire ti consente di inserire i grassi piuttosto lentamente senza sconvolgere la struttura dell’impasto otterrai così una cottura più uniforme. Finita questa lavorazione unisci un cucchiaino di estratto di vaniglia e lavora ancora il composto per un paio di minuti. L’impasto che otterrai una volta incorporato tutto il burro e lo zucchero risulterà morbido, ma non appiccicoso, se dovesse succedere utilizza un pò di farina. Prepara gli stampi da pandoro da 900 grammi /1 kg ciascuno, ungili e infarinali, trasferiteci l’impasto e lascia lievitare fino al raggiungimento del bordo. Cuoci in forno già riscaldato a 160/180° per circa 50 minuti. Il pandoro sarà cotto quando inserendo uno stecchino di legno, meglio se lungo, risulterà asciutto. Finita la cottura, aspetta cinque minuti prima di sformarlo. Una volta raffreddato, ricopri il pandoro con abbondante zucchero a velo e gustatene la fragranza e morbidezza. Portalo subito in tavola su un piatto da portata.

pandoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...